Abusivismo commerciale, evasione fiscale delle case-vacanze, truffe del carburante, “caporalato”, contraffazione, traffici di droga e di valuta sono solo alcuni dei fenomeni riscontrati dalle Fiamme Gialle nelle località di villeggiatura e nelle città d’arte. 36.467 i controlli complessivamente eseguiti su tutto il territorio nazionale, con una media di circa 500 operazioni al giorno, quasi il doppio rispetto all’estate scorsa.

Questi i numeri:
– 4.126 venditori abusivi individuati;
– 3.123 lavoratori senza contratto o pagati con somme “fuori busta”, di cui 36 minori. Denunciati 69 datori di lavoro;
– 753 casi di affitti “in nero” scoperti: irregolare oltre il 50% dei controlli;
– oltre 380 mila articoli contraffatti o non sicuri tolti dal mercato ogni giorno per quasi 29 milioni di prodotti sequestrati;
– 2.180 distributori stradali controllati: irregolare 1 ogni 5. Sequestrati oltre 700 mila litri di carburanti;
– 344 punti clandestini di raccolta scommesse scoperti e 147 “slot” sequestrate;
– 855 persone identificate nel corso di accertamenti sui flussi di denaro canalizzati tramite “money transfer”;
– quasi 37 milioni di euro non dichiarati intercettati presso i valichi di frontiera, i porti e gli aeroporti. 1.297 le violazioni rilevate. Sequestri per oltre 1 milione e 900 mila euro;
– 7.526 operazioni contro i traffici di sostanze stupefacenti, armi, rifiuti e tabacchi;
– 2.243 interventi di polizia in mare: oltre 920 le irregolarità emerse;
– 264 missioni di ricerca e salvataggio del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

Un impegno a 360° che non ha trascurato la prevenzione e la vicinanza ai cittadini, come testimoniano i numerosi interventi di salvataggio eseguiti dai Finanzieri del comparto aeronavale e dagli uomini del Soccorso Alpino (S.A.G.F.), impegnati anche nelle operazioni di soccorso delle persone colpite dal crollo del viadotto “Morandi” di Genova e dall’esondazione nel parco del Pollino in Calabria.