E’ stato pubblicato pochi giorni fa il report conclusivo della Commissione di Verifica della Regione Europea per la eliminazione del morbillo e della rosolia.
Eh si, perché ogni anno tutti i Paesi della Regione Europea sono sottoposti a verifica da parte di una Commissione indipendente nominata dall’OMS. La commissione da le pagelle, e come in ogni pagella che si rispetti ci sono promossi, bocciati e rimandati a settembre.
Il nostro Paese resta fra i 10 Paesi della Regione Europea in cui morbillo e rosolia sono endemici.morbillo
Ecco i promossi: Albania, Andorra, Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Montenegro, Olanda, Norvegia, Portogallo, Moldavia, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Tajikistan, Macedonia, Turkmenistan, UK ed Uzbekistan.

Tutti questi Paesi hanno ufficialmente eliminato morbillo e rosolia!
Questo per rispondere a quelli che l’immunità di gregge non è scientificamente provata, che dal morbillo ci si difende con l’immunità naturale, che la vaccinazione causa epidemie, e via discorrendo.
Sono 37 su 53  i paesi ad aver già interrotto la circolazione interna. Quindi la maggioranza delle nazioni europee è oggi libera da morbillo e rosolia. Un grosso risultato, ma ancora debole, finché la circolazione non venga interrotta in TUTTO il continente.vaccino morbillo

 

 

 

 

 

 

La Commissione di Verifica, riconosce gli sforzi fatti dall’Italia (soprattutto nel campo della sorveglianza) ma ci tira le orecchie a causa delle coperture ancora troppo basse.
Rimandati a settembre…