Radio Radicale sta rischiando la chiusura per l’improvvida iniziativa del Governo che pervicacemente si ostina a negare il ruolo di servizio che la radio in questi lunghi anni ha svolto; servizio alla politica, alla cultura, alle istituzioni, alle associazioni. Radio Radicale ha sempre trattato con grande intelligenza e dando spazio a tutte le voci i temi della giustizia penale.

E’ necessario Salvare Radio Radicale, senza tale strumento il mondo della cultura, dell’impegno civile sarebbe privo di un importante punto di riferimento, di informazione, di una sede di confronto.

La Giunta insieme al Consiglio dell’Unione Camere Penali Italiane invita le Camere Penali territoriali ad iniziative di solidarietà e sostegno e a denunciare un disegno politico che intende punire la libera e consapevole informazione.